jessica jones3

In Italia siamo appena all’anno 3 D.N. (Dopo Netflix) ma la piattaforma di streaming online più famosa al mondo ha già conquistato il pubblico nostrano sui social media in pochissimo tempo. L’avvento di Netflix ha cambiato le dinamiche televisive e il nostro modo di intendere la visione di serie TV (vengono caricate online direttamente intere stagioni e non singoli episodi).

Di conseguenza, per tenere il passo anche le strategie social hanno rinnovato il loro approccio: non sono più incentrate solo sull’ultimo episodio andato in onda, ma coprono tutta la stagione allargando il campo dei contenuti. Con post originali – spesso in real-time che sfiorano l’istant – e contenuti sempre nuovi e diversi, Netflix ha conquistato rapidamente il mondo social ponendosi come case study di riferimento per gli esperti di media marketing.

Far leva sull’hype

jessica jones Netflix
Netflix fa salire l’attesa nelle settimane precedenti l’uscita della nuova stagione di Jessica Jones.

Quella di Netflix è una strategia costruita sulle sensazioni e sugli effetti emotivi che i serial addicted provano per i propri show preferiti. In ogni momento della vita di una serie, infatti, Netflix contribuisce a far salire l’hype pubblicando contenuti di engagement crescente e continuo prima, durante e dopo il rilascio della stagione. Questa strategia può contare su una base di circa 100 milioni di abbonati nel mondo e ha attirato oltre 43 milioni di Like sulla pagina Facebook.

Cross promotion 

cross promotion Netflix
Lo stesso contenuto spesso è veicolato sia su FB che su TW, anche nello stesso giorno.

Risulta azzeccata anche la gestione dei contenuti tra Twitter e Facebook. Qui Netflix mantiene un rapporto di 1:1, pubblicando spesso lo stesso post sui diversi social. Questo meccanismo di cross-promotion permette di avere un certo equilibrio nei contenuti con una linea editoriale meno frammentata e di potenziare l’audience raggiungendo il target di entrambi i social.

Il tone of voice 

tone of voice Netflix
In occasione dell’Election Day del 4 marzo in Italia, Netflix ha pubblicato un instant alle 22.30, orario di inizio della famosa Maratona Mentana su La7. E la gestione dei commenti rispecchia il tono di voce colloquiale e sempre sul pezzo che segue il brand.

Il tono di voce è l’arma distintiva della strategia social. Netflix usa un TOV ironico e carismatico con tutti: risponde ai brand – anche lontani dal mondo streaming -, è attento a ciò che succede in giro e dice la sua anche quando non è chiamato in causa, tratta personaggi famosi di serie TV e film alla stregua di comuni mortali, contribuendo così ad avvicinarli al target. Come un amico, Netflix ascolta e impara a conoscere il suo pubblico.

Branded entertainment: il caso Black Future Social Club

Ma il vero boom strategico Netflix l’ha raggiunto (e continua a raggiungerlo) con le riuscitissime campagne di branded entertainment dove porta nella realtà il mondo delle serie TV con eventi intelligenti e mirati.

Per lanciare la quarta stagione di Black Mirror e far calare i fan nell’universo distopico e alienante della serie tv, il 13 e 14 gennaio 2018 Netflix ha aperto a Milano il Black Future Social Club, un esclusivo ristorante il cui accesso era riservato solo a chi poteva godere di almeno 1000 follower su Instagram. Le pietanze e i drink venivano serviti a patto di fotografarli e postarli sui social secondo il motto “non importa se il piatto non ti piace, l’importante è che piaccia ai tuoi followers”. Al raggiungimento di un certo numero di like, il conto era considerato pagato. Il Club è stato lanciato su Facebook con un evento dedicato e attraverso un piano editoriale di video teaser stile tutorial, con cui Netflix “suggeriva” all’utente come scattare foto ad alto potenziale di engagement per accaparrarsi nuovi follower e raggiungere la fatidica soglia dei Mille per entrare nel club. Va da sé che in un locale del genere, in cui si mangia #instafood e i piatti sono #foodporn, avere una certa social reputation ed essere influencer sono gli unici valori che contano davvero.

 

Ancora una volta Netflix è riuscita a veicolare una riflessione vincente e in linea coi tempi attuali, che sa coinvolgere e far parlare di sé in modo originale. Una strategia che tiene Netflix sempre sul pezzo del successo.

Close